Il massaggio bioenergetico dolce neonatale

L’amore per la vita fin dal primo battito cardiaco!

Il Massaggio Bioenergetico Dolce è stato creato per neonati, ma va bene anche per bambini più grandi ed è molto rilassante, se fatto dalla mamma e/o dal papà stesso al proprio bambino.

La sua pratica stimola le terminazioni nervose della pelle, che trasmettono gli stimoli al cervello, dove si determina la percezione dello stato di benessere. Questa sensazione di benessere facilita la crescita psicofisica del bambino.

Sulla base delle ricerche che testimoniano la grande competenza dei neonati fin dalla nascita e dalla semplice osservazione delle micro-interazioni con la madre è possibile convenire sul fatto che il neonato è attivo fin dalle prime ore di vita, stimola di sua iniziativa la madre a rispondergli, le segnala i suoi bisogni, ne riceve e ne comprende i messaggi.

Se il suo anelito al dialogo viene ricambiato, il piccolo è motivato ad esplorare, a giocare e a trovare piacere. Se la madre non può ascoltare i suoi messaggi, il neonato lotta per essere notato: piange. Soltanto se non è corrisposto ripetutamente, rinuncia e si ritira in sé: non crede più nelle proprie capacità di stabilire un contatto.

Il neonato, per la stimolazione delle proprie funzioni vitali ha bisogno di radicarsi nel campo di energia della madre, la sua vita dipende la questo, quando è radicato nel “contatto” della madre, il neonato si trova nello stato di salute, questo è osservabile dal colore della sua pelle, la dolce calore che emana, occhi luminosi, i movimenti espressivi commoventi del bambino attirano la madre.

Questo avviene anche attraverso il massaggio, Eva Reich parla di “ardore e flusso”, è l’espressione visibile dello stato di salute e di benessere del neonato “in contatto” con la madre, è l’espressione visibile della libera pulsazione, l’espressione dei propri bisogni, madre e neonato dialogano, uniti in un bio-sistema che cresce solo tramite la cooperazione.

“Il contatto è un processo ritmico, energetico, di tensione-carica e di scarica-distensione, come Wilhem Reich lo ha descritto. Tutte le emozioni hanno questo ritmo, anche l’allattamento, il gioco, il pianto e cos’ via.

Durante il massaggio bio-energetico che insegna Eva Reich, la pelle del bambino ha fame del contatto con il corpo della madre e lo desidera ardentemente (tensione).

Nel contatto piacevole con le mani della madre, la pelle di entrambi si carica energeticamente, diventa rosea, calda, vibrante, e un senso di benessere pervade tutti e due; il bambino vive il piacere di essere amato (carica). Poi il piccolo si sazia, la carica fluisce al centro (scarica)e, felicemente rilassato, si abbandona nelle braccia della madre (distensione).

Tu senti me, io sento te: noi due ci apparteniamo”. Questa è la struttura della vita e dell’amore: un flusso ritmico-energetico tra due esseri viventi.

In un continuum di esperienze filogenetiche, il bambino sa stimolare la madre a rispondere ai suoi messaggi e si aspetta che siano ascoltati. Con un senso infinitamente sottile e raffinato, comune a tutte le donne, la madre sente dentro di sé la risposta “giusta”, risponde e gioisce a sua volta del feedback del bambino.” Silja Wendelstadt, 16° Conferenza Internazionale 10-13 maggio 2001.Belgirate

Il massaggio bioenergetico dolce neonatale denominato Butterfly massage, il massaggio della farfalla per la sua estrema delicatezza del contatto, è stato sviluppato dalla dott.ssa Eva Reich, medico-pediatra e ostetrica di fama internazionale, figlia di Wilhelm Reich, medico psicoanalista, fondatore della bioenergetica, per prevenire e curare i traumi della nascita e le crisi bio-emozionali nei primi anni di vita. Dalle ricerche psicofisiologiche, sappiamo ora come il massaggio sistematico di tutto il corpo produca un effetto stimolante e armonizzante di tutte le funzioni vitali, tanto da comportare un rafforzamento del sistema immunitario, contribuendo così al benessere del bambino. Il massaggio favorisce il contatto affettivo tra genitori e bambini, sostiene l’attaccamento reciproco, lo star bene insieme e rinforza o ripristina l’autoregolazione nel bambino. Svolto sulla donna in gravidanza apporta molto benefici tra i quali:

  • Rinforza il legame con il proprio bambino in quanto stimola la comunicazione non verbale tra i genitori e i figli
  • Aiuta a superare l’eventuale trauma del parto
  • È un’ ottima prevenzione per la depressione post partum.

Applicato sul neonato dai genitori crea molteplici benefici sia sulla crescita fisica che sullo sviluppo emozionale, psicologico e neurologico. Il contatto nel baby massage favorisce l’instaurarsi di una relazione amorevole intensa e armonica tra genitore e piccolo, inoltre:

  • Favorisce il rilassamento e calma il pianto,
  • attiva in modo armonico le funzioni vitali, stimola la crescita e lo sviluppo, infatti è prezioso per bambini prematuri, ospedalizzati o adottati;
  • rinforza il sistema immunitario, digestivo, respiratorio e circolatorio, i bambini si ammalano di meno,
  • è un aiuto per le coliche, l’insonnia e la dentizione;
  • favorisce l’aumento di peso;
  • agevola il superamento del trauma della nascita;
  • rende il bambino più sicuro e meno irritabile,
  • aiuta a superare le temporanee separazioni dai genitori;
  • aumenta nel bambino la coscienza del proprio corpo,
  • favorisce una forte motivazione ad apprendere, esplorare e creare legami;
  • migliora lo sviluppo della struttura del cervello.

Dott.ssa Convertino Maria Concetta

Psicologa Clinica e dell’età evolutiva

Operatice Massaggio Bioenergetico Dolce Neonatale, Abilitata presso istituto Reich-Roma

Telefono: 3476047847
Via Salaria, 219 – Monterotondo Scalo